In Francia è iniziata l’esercitazione di difesa spaziale AsterX 24, giunta alla sua quarta edizione. L’incontro annuale, che si protrarrà per due settimane, ha lo scopo di incoraggiare il coordinamento tra i partecipanti per risolvere scenari fittizi di guerra spaziale – come eventuali attacchi ai satelliti per le comunicazioni – al fine di sviluppare capacità e comprensione per affrontare possibili minacce future.

Per la prima volta l’evento ha incluso Paesi “extra Occidentali”. Tra i presenti troviamo infatti, oltre alla Francia, Germania, Italia, Spagna, Portogallo, Belgio, Austria, Polonia, Romania, Regno Unito, Stati Uniti, Canada, ma anche Emirati Arabi Uniti, Australia, Giappone e Corea del Sud. Figurano anche i rappresentanti del centro di difesa informatica della Nato, il produttore di missili MBDA, quello aerospaziale ArianeGroup e altre aziende europee. CONTINUA  

Se volete essere aggiornati sulle ultime novità, iscrivetevi al CANALE  TELEGRAM https://t.me/NogeoingegneriaNews

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.