Assange ha negoziato un accordo con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti in base al quale si dichiarerà parzialmente colpevole dello scandalo dello spionaggio in cambio di un’ulteriore detenzione negli Stati Uniti, secondo i documenti del tribunale. Tuttavia, un tribunale deve ancora approvare l’accordo. Assange dovrà comparire questo mercoledì (ora locale) davanti a un tribunale in un remoto territorio statunitense: le Isole Marianne.

L’arcipelago si trova nel Pacifico occidentale, a nord dell’Australia, Paese d’origine di Assange, ed è sotto la giurisdizione degli Stati Uniti. In una lettera del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti si legge che il luogo è stato scelto perché Assange non voleva recarsi negli Stati Uniti e l’arcipelago è vicino all’Australia.  

WIKILEAKS HA RILASCIATO UN VIDEO DELLA PARTENZA https://www.theguardian.com/media/video/2024/jun/25/julian-assange-boards-flight-after-release-from-prison-according-to-wikileaks-video-video

AGGIORNAMENTO

Assange: il fondatore WikiLeaks lascia l’aula senza dichiara

COMMENTO

Assange è libero, ma giustizia non è stata fatta La giustizia sarebbe rappresentata dall’introduzione da parte degli Stati Uniti di cambiamenti giuridici e politici concreti che garantiscano che Washington non possa mai più usare il suo potere e la sua influenza a livello mondiale per distruggere la vita di un giornalista straniero per aver riportato fatti scomodi sul suo conto, e dalla presentazione di scuse formali a Julian Assange e alla sua famiglia.

La giustizia sarebbe l’arresto e l’incriminazione delle persone di cui Assange ha denunciato i crimini di guerra, e l’arresto e l’incriminazione di tutti coloro che hanno contribuito a rovinargli la vita per aver denunciato quei crimini…..

VEDI https://caitlinjohnstone.com.au/2024/06/25/assange-is-free-but-justice-has-not-been-done/

C’è tanta strada da fare.

 

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.