HAARP-TOUR – i riscaldatori ionosferici in tutto il mondo Mappa 3D e dettagli

 

 

HAARP – Un sistema di armamenti con effetti devastanti sul clima

Nel 1999 il parlamento europeo pubblica una relazione sull’ambiente preoccupato per l’utilizzo delle risorse militari (in particolare del sistema HAARP) che arrecano danni irreparabili all’ambiente. La prima parte espone i rischi e pericoli dell’utilizzo di tale sistema di manipolazione climatica. La seconda parte propone una risoluzione al problema, rimasta ancora senza alcuna risposta.

 

RELAZIONE DEL 1999 DEL PARLAMENTO EUROPEO SU H.A.A.R.P:

RELAZIONE

14 gennaio 1999
PE 227.710/def.
 A4-0005/99
sull’ambiente, la sicurezza e la politica estera
Relatore per parere: (Procedura “Hughes”)
on. Olsson, commissione per la protezione dell’ambiente, la sanità pubblica e la tutela dei consumatori
Commissione per gli affari esteri, la sicurezza e la politica di difesa
Relatrice: on. Maj Britt Theorin

Nella seduta del 13 luglio 1995 il Presidente del Parlamento ha comunicato di aver deferito la proposta di risoluzione della on. Rehn Rouva sull’uso potenziale delle risorse di carattere militare per le strategie ambientali, presentata in conformità dell’articolo 45 del regolamento, alla commissione per gli affari esteri, la sicurezza e la politica di difesa per l’esame di merito e, per parere, alla commissione per per la protezione dell’ambiente, la sanità pubblica e la tutela dei consumatori.

Nel 1999 il parlamento europeo pubblica una relazione sull’ambiente preoccupato per l’utilizzo delle risorse militari (in particolare del sistema HAARP) che arrecano danni irreparabili all’ambiente. La prima parte espone i rischi e pericoli dell’utilizzo di tale sistema di manipolazione climatica. La seconda parte propone una risoluzione al problema,rimasta ancora senza alcuna risposta.

ESTRATTO:

HAARP – Un sistema di armamenti con effetti devastanti sul clima

Il 5 febbraio 1998 la sottocommissione “Sicurezza e disarmo” del Parlamento europeo tenne un’audizione in cui si parlò anche di HAARP. Benché invitati, i rappresentanti della NATO e degli USA preferirono non partecipare. La commissione deplora che gli USA non abbiano inviato nessuno all’audizione e non abbiano approfittato dell’occasione per commentare il materiale presentato(22).

HAARP, il programma di ricerca sulle radiazioni ad alta frequenza (High Frequency Active Auroral Research Project) è condotto congiuntamente dall’aeronautica militare e dalla marina militare americane e dall’Istituto di geofisica dell’Università dell’Alaska di Fairbanks. Progetti analoghi vengono condotti addirittura in Norvegia, probabilmente in Antartide, ma anche nell’ex Unione Sovietica(23). HAARP è un progetto di ricerca in cui, attraverso impianti basati a terra e una serie di antenne, ciascuna alimentata da un proprio trasmettitore, si riscaldano con potenti onde radio parti della ionosfera(24). L’energia così generata riscalda talune parti della ionosfera provocando buchi e lenti artificiali.

Lo HAARP può essere impiegato per molti scopi. Manipolando le proprietà elettriche dell’atmosfera si diventa in grado di porre sotto controllo forze immani. Facendovi ricorso quale arma militare, le conseguenze potrebbero essere devastanti per il nemico. Attraverso HAARP è possibile convogliare in una zona prestabilita energia milioni di volte più intensa di quella che sarebbe possibile inviare con qualsiasi altro trasmettitore tradizionale. L’energia può anche essere indirizzata verso un obiettivo mobile, per cui si potrebbe applicare anche contro i missili del nemico.

Il progetto consente anche di migliorare le comunicazioni con i sommergibili e di manipolare la situazione meteorologica globale. Ma è possibile anche il contrario, cioè disturbare le comunicazioni. Manipolando la ionosfera è possibile ostacolare le comunicazioni globali facendo però arrivare a destinazione le proprie. Un’altra applicazione del sistema è quella di scandagliare a raggi X la terra per vari chilometri di profondità (con un’apposita tomografia a effetto penetrante) per esplorare campi di petrolio e di gas, ma anche attrezzature militari sotterranee. Radar in grado di vedere oltre l’orizzonte e di definire gli oggetti a grande distanza sono un’altra delle applicazioni del sistema HAARP. Ciò consente di individuare gli oggetti in arrivo da dietro la curvatura del pianeta.

A partire dagli anni ’50 gli Stati Uniti hanno effettuato esplosioni di materiale nucleare nelle fasce di Van Allen(25) per sondare gli effetti delle esplosioni atomiche ad un’altezza così elevata sulle trasmissioni radio e le operazioni radar in virtù dell’intenso impulso elettromagnetico scatenato dalle deflagrazioni. Esse crearono nuove fasce di radiazione magnetica comprendenti quasi tutta la terra. Gli elettroni correvano lungo linee di campo magnetiche creando un’aurora boreale artificiale sopra il Polo Nord. Con questi test militari si rischia seriamente di danneggiare per molto tempo la fascia di Van Allen. Il campo magnetico terrestre può essere distrutto in vaste aree impedendo le comunicazioni via radio. Secondo scienziati americani ci vorranno probabilmente molte centinaia di anni prima che la fascia di Van Allen si stabilizzi nella sua posizione normale. Il sistema HAARP può provocare mutamenti delle costanti meteorologiche. Esso può anche influenzare tutto l’ecosistema, soprattutto nella sensibile area antartica.

Un’ulteriore seria conseguenza del sistema HAARP sono i buchi ionosferici causati dalle potenti onde radio inviate. La ionosfera ci protegge dalle radiazioni provenienti dal cosmo. Si spera che i buchi giungano a riempirsi nuovamente, ma le esperienze compiute con i mutamenti dello strato di ozono puntano in direzione contraria. Ciò significa che esistono buchi non indifferenti nella fascia protettiva della ionosfera.

A causa delle sue notevoli ripercussioni sull’ambiente, HAARP è una questione che riguarda tutto il mondo e bisogna anche chiedersi se i vantaggi di sistemi del genere controbilancino effettivamente i rischi. Le conseguenze ecologiche ed etiche vanno analizzate approfonditamente prima di qualsiasi altra ricerca e sperimentazione. HAARP è un progetto quasi totalmente sconosciuto all’opinione pubblica, ed è importante aumentare la consapevolezza di quest’ultima in proposito.

HAARP è il proseguimento di cinquant’anni di ricerca spaziale intensiva di chiaro stampo militare, portata avanti anche nel quadro delle “guerre stellari” per il controllo delle fasce più alte dell’atmosfera e delle comunicazioni. Tale ricerca va considerata seriamente nociva per l’ambiente, con conseguenze incalcolabili per la vita umana. Nessuno è oggi in grado di dire con sicurezza quali possono essere le conseguenze di HAARP. La cultura della segretezza nell’ambito della ricerca militare dev’essere combattuta. E’ necessario promuovere il diritto alla trasparenza e alla verifica democratica dei progetti di ricerca militari, come pure il controllo parlamentare.

Tutta una serie di atti normativi internazionali (“Convenzione sul divieto dell’utilizzo a scopi militari

o ad altri scopi ostili delle tecniche di modificazione dell’ambiente”, “The Antarctic Treaty”, “Trattato recante principî per il comportamento degli Stati nell’esplorazione dello spazio esterno, compresi la luna e gli altri corpi celesti” e la Convenzione dell’ONU sulle leggi del mare) fanno risultare HAARP assai dubbio non soltanto dal punto di vista umano e politico, ma anche da quello giuridico. Il trattato sull’Antartide prevede che l’Antartide possa essere utilizzata unicamente a scopi pacifici(26). Ciò potrebbe anche significare che HAARP rappresenta una violazione del diritto internazionale. Tutte le conseguenze dei nuovi sistemi di armamenti devono essere valutate da organismi internazionali indipendenti. Vanno inoltre elaborati altri accordi internazionali tesi a proteggere l’ambiente da inutili devastazioni in caso di guerra.

CONCLUSIONI

11. considera il sistema militare USA di manipolazione ionosferica, HAARP, con base in Alaska – che è solo una parte dello sviluppo e dell’impiego di armi elettromagnetiche ai fini della sicurezza sia interna che esterna – un esempio della più grave minaccia militare emergente per l’ambiente globale e la salute umana, dato che esso cerca di manipolare a scopi militari la sezione della biosfera altamente sensibile ed energetica, mentre tutte le sue conseguenze non sono chiare; invita inoltre la Commissione, il Consiglio e gli Stati membri ad esercitare pressioni sui governi degli Stati Uniti, della Russia e di qualsiasi altro Stato impegnati in tali attività affinché vi pongano fine e si giunga ad una convenzione globale contro questo tipo di armi;

12. chiede in particolare una convenzione internazionale per una messa al bando globale di tutte le ricerche e di tutti gli sviluppi, sia militari che civili, volti ad applicare le conoscenze del funzionamento del cervello umano nel settore chimico, elettrico delle vibrazioni sonore o altro allo sviluppo di armi che possono consentire qualsiasi forma di manipolazione degli esseri umani, ivi compreso un divieto di qualsiasi impiego reale o possibile di tali sistemi. http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+REPORT+A4-1999-0005+0+DOC+XML+V0//IT

FONTE  https://www.nogeoingegneria.com/timeline/brevettileggi-iniziative-parlamentari-e-giudiziarie/relazione-del-1999-del-parlamento-europeo-su-h-a-a-r-p/

VEDI ANCHE

Pianeta Terra – Arma da Guerra

IL CLIMA CAMBIA ANCHE A CAUSA DELL’HAARP?

Manipolazione del clima: fantascienza o realtà? (Gen.Gianni Sulis)    

La ‘Guerra climatica’ è stata esclusa dall’ordine del giorno sui cambiamenti climatici 

I brevetti del progetto HAARP 

I padroni del clima (HAARP e guerre climatiche)

IL REQUIEM PER HAARP E’ RIMANDATO

Russi e cinesi denunciano: esperimenti per condizionare il tempo

Il clima si può davvero manipolare?

E ALTRO

Reportage: Haarp, il clima sotto controllo? (sub ita). Era in onda sul canale francese iTele

 

HAARP PATENTS (Assigned to APTI, Inc.)

U.S. Patent 4686605:
Method And Apparatus For Altering A Region In The Earth's Atmosphere,
  Ionosphere, And/Or Magnetosphere
Inventors:  Eastlund; Bernard J., Spring, TX
Assignees:  APTI, Inc., Los Angeles, CA
Issued:     Aug. 11, 1987
Filed:      Jan. 10, 1985

U.S. Patent 4686605:
Method And Apparatus For Altering A Region In The Earth's Atmosphere,
  Ionosphere, And/Or Magnetosphere
Inventors:  Eastlund; Bernard J., Spring, TX
Assignees:  APTI, Inc., Los Angeles, CA
Issued:     Aug. 11, 1987
Filed:      Jan. 10, 1985

U.S. Patent 5038664:
Method For Producing A Shell Of Relativistic Particles At An Altitude
  Above The Earth's Surface
Inventors:  Eastlund; Bernard J., Spring, TX
Assignees:  APTI, Inc., Washington, DC
Issued:     Aug. 13, 1991
Filed:      Jan. 10, 1985

U.S. Patent 4712155:
Method And Apparatus For Creating An Artificial Electron Cyclotron
  Heating Region Of Plasma
Inventors:  Eastlund; Bernard J., Spring, TX
            Ramo; Simon, Beverly Hills, CA
Assignees:  APTI, Inc., Los Angeles, CA
Issued:     Dec.  8, 1987
Filed:      Jan. 28, 1985

U.S. Patent 5068669:
Power Beaming System
Inventors:  Koert; Peter, Washington, DC
            Cha; James T., Fairfax, VA
Assignees:  APTI, Inc., Washington, DC
Issued:     Nov. 26, 1991
Filed:      Sep.  1, 1988

U.S. Patent 5218374:
Power Beaming System With Printer Circuit Radiating Elements
  Having Resonating Cavities
Inventors:  Koert; Peter, Washington, DC
            Cha; James T., Fairfax, VA
Assignees:  APTI, Inc., Washington, DC
Issued:     June  8, 1993
Filed:      Oct. 10, 1989

U.S. Patent 5293176:
Folded Cross Grid Dipole Antenna Element
Inventors:  Elliot; Paul G., Vienna, VA
Assignees:  APTI, Inc., Washington, DC
Issued:     Mar.  8, 1994
Filed:      Nov. 18, 1991

U.S. Patent 5202689:
Lightweight Focusing Reflector For Space
Inventors:  Bussard; Robert W., Manassas, VA
            Wallace; Thomas H., Gainesville, FL
Assignees:  APTI, Inc., Washington, DC
Issued:     Apr. 13, 1993
Filed:      Aug. 23, 1991

U.S. Patent 5041834:
Artificial Ionospheric Mirror Composed Of A Plasma Layer
  Which Can Be Tilted
Inventors:  Koert; Peter, Washington, DC
Assignees:  APTI, Inc., Washington, DC
Issued:     Aug. 20, 1991
Filed:      May. 17, 1990

U.S. Patent 4999637:
Creation Of Artificial Ionization Clouds Above The Earth
Inventors:  Bass; Ronald M., Houston, TX
Assignees:  APTI, Inc., Washington, DC
Issued:     Mar. 12, 1991
Filed:      May. 14, 1987

U.S. Patent 4954709:
High Resolution Directional Gamma Ray Detector
Inventors:  Zigler; Arie, Rishon Le Zion, Israel
  Eisen; Yosset, Rishon Le Zion, Israel
Assignees:  APTI, Inc., Washington, DC
Issued:     Sep.  4, 1990
Filed:      Aug. 16, 1989

U.S. Patent 4817495:
Defense System For Discriminating Between Objects In Space
Inventors:  Drobot; Adam T., Annandale, VA
Assignees:  APTI, Inc., Los Angeles, CA
Issued:     Apr.  4, 1989
Filed:      Jul.  7, 1986

U.S. Patent 4873928:
Nuclear-Sized Explosions Without Radiation
Inventors:  Lowther; Frank E., Plano, TX
Assignees:  APTI, Inc., Los Angeles, CA
Issued:     Oct. 17, 1989
Filed:      June 15, 1987

Additional information on each of these patents can be quickly found using the easy-to-use IBM Womplex Patent Search System by patent number web page (Patents, IBM, current), or at the STO’s Internet Patent Search System web page (Patents, STO, current).

Potential Applications

The HAARP project is different than other “atmospheric heaters” in that the Eastlund device in Patent 4,686,605 (para a above) would allow a concentration of one Watt per cc in the atmosphere, compared to other heaters that are only able to deliver about one-millionth of a Watt per cc. This is a huge difference to other devices, and patents, which was “sufficient to cause movement of a plasma region along said diverging magnetic field lines to an altitude higher than the altitude at which said excitation was initiated”, as per amendment to the original patent application in order to receive the subsequent patent. A review of the other patent titles shows that one application of this technology may be Power Beaming; Patents 5,068,669, (para d above) 5,218,374, (para e above) & 5,202,689 (para g above): Transmitting the power represented by the Alaskan ARCO natural gas fields into the atmosphere to be received by appropriate receiver stations in other locations! Clearly, such applications would be initially classified. Patent 5,041,834 (para h above) creates an Artificial Ionospheric Mirror that could be used for over-the-horizon radar and other such communications for the military over great distances. It could also be used to locate with high accuracy and possible resolution incoming objects.The other patents deal primary with components of the well-known “Star Wars “systems, and could provide other applications in particle beam technology, space-based defense, and plasma laser-like weapons.

It appears that ALL of these potential applications could be classified by the military in support of the National Defense.

http://strategicstabilityforpeace.strikingly.com/blog/haarp

 

 

 

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.