Esiste oggi una precisa minaccia per tutta la civiltà come la conosciamo. La proliferazione incontrollata della tecnologia elettromagnetica in tutto il mondo può spazzare via tutto ciò su cui facciamo affidamento. La saturazione di frequenze del prezioso involucro di aria che circonda il nostro pianeta potrebbe oggi influenzare la sua stabilità. * Diverse aziende stanno ora gareggiando per fornire il 5G per ogni centimetro quadrato sulla terra. Le date di scadenza sono 2019 o 2020. Stanno progettando migliaia di satelliti e non c’è molto tempo per prevenire una probabile catastrofe ecologica globale.

Il WI-FI globale pianificato dallo spazio distruggerà ulteriormente lo strato di ozono, peggiorerà il caos climatico e avrà effetti devastanti su tutte le forme di vita terrestre? C’è chi pensa che siano preoccupazioni concrete (vedi qui ),  c’è invece chi non ci pensa proprio e va avanti senza nessun principio di precauzione (appello scienziati).

L’articolo che segue illustra un punto di vista più unico che raro. L’impazzimento del clima è messo in relazione al fatto che nell’epoca recente stiamo sparando nell’etere energie dell’ordine di gigawatt-terawatt, sotto forma di onde elettromagnetiche. Si tratta di una situazione che non si era mai verificata nel corso della storia del nostro pianeta ed è una realtà completamente esclusa da tutte le discussioni sul Cambiamento Climatico e/o Riscaldamento Globale.  Il post apre una pista di indagine. 

ARTICOLO

Traduzione di NoGeoingegneria

Benvenuti in ‘Global Climate Change’ e Microonde


Questo sito web è dedicato alla teoria alternativa del “riscaldamento globale o cambiamento climatico” secondo la quale le frequenze radio a microonde stanno inquinando la nostra atmosfera e la Terra. Un’ altra teoria simile a questa è la “Teoria della trasmissione”. La base della teoria delle “Microonde” è che le comunicazioni a radiofrequenza a microonde sono in relazione diretta con il riscaldamento globale e il cambiamento climatico. Il problema “Cambiamenti climatici” e “Riscaldamento globale” possono essere il risultato dell’uso di onde radio a livello globale. Qui apprenderemo brevemente su “Riscaldamento globale” o “Cambiamenti climatici”, su come funzionano i satelliti, i principi alla base della radiofrequenza a microonde e su come i satelliti orbitali e le antenne terrestri possono causare il riscaldamento globale a radiofrequenza e modelli climatici irregolari.

La teoria in breve

Alcuni dicono che le microonde utilizzate da wireless, radar, cellulari e satelliti siano così deboli da non poter influenzare il mondo. Questo è in qualche modo vero. Le teorie “Broadcast” o “Global Microwave” non stanno cercando di farti credere che il mondo si sta sciogliendo a causa dell’intenso calore generato dalle onde radio.


La teoria, in breve, è che il bombardamento costante di onde radio influenza il modello naturale e il flusso dell’atmosfera terrestre. Il riscaldamento e l’attrito molecolare causati dalle frequenze RF e microonde causano condizioni meteorologiche irregolari. Le teorie “Broadcast” e “Global Microwave” introducono molti concetti diversi che la maggior parte dei sostenitori del “Global Warming” e “Climate Change” non considerano. L’intendimento della teoria include l’impiego di tutte le microonde in generale in tutto il mondo, da torri di telefoni cellulari, sistemi radar, GPS, stazioni meteorologiche, HAARP e altro. L’impatto si estende dalla salute personale, all’inquinamento della terra, al clima globale, all’intero aspetto della vita sulla terra. Vale la pena di considerare questa visione di “Cambiamenti climatici” e “Riscaldamento globale”.

Frequenze radio a microonde e satelliti in orbita terrestre stanno causando il riscaldamento globale o il cambiamento climatico!

Le frequenze radio a microonde dominano la Terra e hanno milioni di abbonati. Dalla fine degli anni ’50, le frequenze radio a microonde sono diventate la forma dominante di comunicazione per TV, telefoni cellulari, stazioni meteorologiche e una miriade di altri usi. Ciascuna di queste aziende ha MILIONI DI ISCRITTI! I trasmettitori satellitari e le antenne terrestri trasmettono in tutto il pianeta frequenze di microonde UHF e superiori. Proprio come un tubo a vuoto della vecchia tecnologia elettronica, le microonde sono isolate dal vuoto dello spazio. Poiché il vuoto dello spazio agisce come un isolante, le frequenze radio a microonde sono disperse nella nostra atmosfera ad un ritmo accelerato.

La Terra è un campo elettromagnetico rotante contenente anche un materiale dielettrico (ndt isolante) chiamato acqua. L’invio di frequenze radio oscillanti a microonde attraverso un campo elettromagnetico in un materiale dielettrico, come l’acqua, crea un riscaldamento a radiofrequenza (chiamato anche riscaldamento RF) a livello molecolare dell’acqua.

Poiché il campo elettromagnetico terrestre punta direttamente verso il Polo Nord e l’atmosfera terrestre circola attraverso la normale convezione verso il Polo Nord, le trasmissioni RF e microonde vengono guidate direttamente verso le calotte polari. Ciò sta causando schemi meteorologici irregolari che a loro volta influenzano le calotte polari.

Poiché la nostra atmosfera contiene acqua e la Terra è coperta di acqua e ghiaccio, le frequenze radio delle microonde passano attraverso la nostra atmosfera, gli oceani e le calotte polari.

Poiché i livelli di potenza sono minimi, il cambiamento del tempo meteorologico è causato dal flusso costante di onde che non vengono mai disattivate.

Il “riscaldamento globale” o il “cambiamento climatico” sono esacerbati dall’uso massiccio di satelliti artificiali e dall’uso di frequenze radio a microonde.

La rivoluzione industriale avvenne all’inizio del 1800. Tuttavia, è solo alla fine degli anni ’50 che il riscaldamento globale o il cambiamento climatico è diventato un problema. Possiamo vedere che “Global Warming” o “Climate Change” sono diventati un problema solo per l’uso di massa delle frequenze radio e microonde

I gas serra non sono la causa

Le prove fornite dagli scienziati non puntano sul “riscaldamento globale” ma sui “cambiamenti climatici”. Il ghiaccio globale sta diminuendo; tuttavia, il ghiaccio antartico sta aumentando. Secondo la NASA gli aumenti del ghiaccio marino in Antartide non compensano la perdita accelerata degli ultimi decenni del ghiaccio del Mare Artico, rilevato da uno studio nuovo della NASA. Nell’insieme, dal 1979 , il Pianeta ha perso ghiaccio marino a una media annuale di 13.500 miglia quadrate (35.000 chilometri quadrati), l’equivalente di una zona di ghiaccio marino più grande dello stato del Maryland. Feb. 10, 2015 – NASA Study Shows Global Sea Ice Diminishing, Despite Antarctic Gains

Questo fatto ha causato grande allarme in tutto il mondo. Nel tentativo di risolvere il problema del ghiaccio che scompare, alcuni scienziati hanno sviluppato diverse teorie sul “riscaldamento globale” o sul “cambiamento climatico”. La teoria più popolare è la teoria “Greenhouse Gas”. Secondo la teoria, i gas dei “combustibili fossili” emessi dai veicoli stanno bloccando le radiazioni in uscita. I gas serra bloccano le radiazioni che lasciano la Terra e bloccano anche le radiazioni in entrata nell’atmosfera terrestre. È ovvio che se la radiazione in uscita dall’atmosfera terrestre viene bloccata, viene bloccata anche quella in ingresso. Ciò crea un equilibrio tra l’uscita delle radiazioni e l’ingresso della radiazione chiamata “Il bilancio delle radiazioni” o “L’equilibrio energetico della Terra”.

Danish Solar Energy Int. dice:

“Cercare di mettere in relazione i calcoli fatti per la parte superiore dell’atmosfera verso la superficie è un problema, perché fino al 70% delle radiazioni in arrivo può essere bloccato dall’atmosfera e dalla copertura nuvolosa.” (Solcell ltd. – Danish Solar Energy Int.) Man mano che i gas nell’atmosfera aumentano, meno radiazioni solari possono entrare nell’atmosfera terrestre, il che a sua volta fa sì che meno radiazioni vengano intrappolate dall’atmosfera terrestre. I sostenitori della “teoria dei gas serra” contrastano questa argomentazione dicendo che la lunghezza d’onda della radiazione solare è inferiore alla lunghezza d’onda della radiazione riflessa dalla terra. Il problema è che l’effetto serra della Terra è un processo normale. La Terra elaborerà naturalmente i raggi solari, i gas serra e altri eventi climatici e li bilancia.

La Terra che ha un effetto serra non necessita che le calotte polari si sciolgano. Infatti, mentre il ghiaccio polare o globale sta diminuendo, il ghiaccio antartico sta aumentando. Quello che sta accadendo è un riallineamento dei modelli meteorologici o “Cambiamenti climatici” e non un “Riscaldamento globale”.

Il bilancio delle radiazioni

L’illustrazione in basso mostra come le radiazioni ultraviolette provenienti dallo spazio siano effettivamente bloccate dalle nostre nuvole e dall’atmosfera (informazioni e statistiche di UDEL). Man mano che nella nostra atmosfera vengono emessi più gas, meno radiazioni possono entrare nella superficie terrestre. Questo è un fatto geografico (vedi UDEL e NASA). Questo è il motivo per cui la “teoria dei gas serra” ha dei grossi buchi. La Terra non si scalda nel modo in cui propongono i sostenitori della “teoria della serra”. L’illustrazione mostra come l’atmosfera e la superficie terrestre assorbono e riflettono i raggi del Sole. La ricezione dei raggi solari dallo spazio ha una percentuale di assorbimento e riflessione che dipendono dall’atmosfera e dalla superficie della Terra.

L’illustrazione mostra che il 65% è assorbito e il 35% è riflesso. Del 35% che viene riflesso, solo il 4% viene effettivamente riflesso dalla superficie della Terra. Anche questo può diminuire con l’emissione di più particelle nell’atmosfera. Cosa significa questo? Significa che la quantità di gas nell’atmosfera produce meno raggi di sole che raggiungono la superficie, ciò si traduce in un minor riflesso di questi raggi dalla Terra.

L’effetto serra è un comportamento normale per la Terra.

Cambiamenti climatici e non riscaldamento globale

Il tempo sta cambiando più di quanto si sta riscaldando. Ciò dimostra che la “Teoria dei Gas Serra” non è sufficiente a spiegare adeguatamente cosa sta accadendo al nostro clima. La temperatura media globale è uno degli indicatori più citati del cambiamento climatico globale e mostra un aumento di circa 1,4 ° F dall’inizio del XX secolo (NOAA – Global Climate Change Indicators).

Secondo le prove reali, la Terra si è riscaldata di 1,4 ° F da oltre 100 anni. Non ci sono prove sufficienti per dimostrare che questo sia anomalo. La cronologia presentata dai proponenti dei “Greenhouse Gas” inizia nel 1880. Ciò che era l’effettiva fluttuazione della temperatura nelle migliaia di anni prima del 1880 è pura speculazione. La percentuale di calore a livello globale è insignificante e non ci sono abbastanza dati effettivi degli anni precedenti al 1880 per sostenere la “Teoria Gas Serra”. Inoltre, non abbiamo dati sufficienti sulla fluttuazione delle dimensioni e della formazione del ghiaccio polare. Abbiamo solo le immagini recenti di fotografie satellitari e aeree.

Video “The Earth’s Energy Balance”

Il campo delle microonde

L’immagine qui sotto mostra come le trasmissioni a microonde lavorano con l’ambiente. Le microonde si diffondono attraverso l’atmosfera mentre le radiazioni solari no. Mentre le microonde penetrano la superficie, l’acqua, il ghiaccio e l’atmosfera hanno delle frequenze a microonde che vi passano attraverso. Ciò causa a livello molecolare attrito nel ghiaccio e nell’acqua. Questo attrito provoca il calore che si chiama riscaldamento a radiofrequenza.

Questo è il principio base dietro il forno a microonde. Spiegazioni: Radio Frequency Heating

Il bilancio delle microonde


I TRASMETTITORI A MICROONDE 
COLPISCONO IN MODO CONICO IN UNA VASTA DIREZIONE! LE ONDE STANNO COLPENDO TUTTO, NON SOLO LE ANTENNE.

Non è stato fino alle frequenze UHF nel 1952 e l’inizio della “corsa spaziale”, che il riscaldamento globale o il cambiamento climatico è diventato un problema. Dalla fine degli anni ’50, sono stati lanciati migliaia di satelliti nello spazio e costruite ancora più antenne sulla Terra che trasmettono a quei satelliti. Questi satelliti orbitano la Terra nelle orbite “Polar” e “Geo Stationary”. Un satellite copre un’area delle dimensioni del Nord America! Con la sovrapposizione di ogni traccia dei satelliti, è chiaro che aumentando la quantità di trasmissioni satellitari e l’uso di trasmissioni a microonde sulla Terra, aumenta il riscaldamento globale o il cambiamento climatico della Terra. Il riscaldamento globale o il cambiamento climatico diventa un problema maggiore con l’aumento delle comunicazioni sulla Terra con i satelliti e l’uso delle frequenze delle microonde. Oggi ci sono TV satellitari, Internet, tracker GPS, telefoni cellulari, radar, HAARP e una miriade di altri usi che aumentano di giorno in giorno con ciascuno di questi prodotti che ha milioni di abbonati. La sola TV diretta ha 16,8 milioni di clienti. La quantità di trasmissioni a microonde che entrano ed escono dalla nostra atmosfera è sbalorditiva. Non sono solo poche centinaia, ma milioni di onde.

La soluzione al riscaldamento globale o ai cambiamenti climatici

Il riscaldamento globale o il cambiamento climatico è causato dall’uso di frequenze UHF e frequenze più elevate a un ritmo enorme. L’uso di queste frequenze deve essere limitato. I “gas serra” non sono la causa del riscaldamento globale e il taglio dei gas serra non potrà MAI fermare il riscaldamento globale o il cambiamento climatico. L’uso delle frequenze radio a microonde ha un legame diretto con il riscaldamento globale o il cambiamento climatico. Le trasmissioni a microonde stanno causando il riscaldamento RF a livello globale.

In orbita ci sono molti satelliti attivi e le aziende wireless stanno perpetuando i loro prodotti a milioni, e tutto è incline a passare al wireless. Ripulire la spazzatura nello spazio e limitare l’uso delle trasmissioni radio a microonde sono la soluzione al riscaldamento globale o ai cambiamenti climatici.

FONTE http://www.nogeoingegneria.com/news-eng/microwave-radio-frequencies-and-earth-orbiting-satellites-are-causing-global-warming-or-climate-change/

* Dossier interessante (scaricabile)

Microwaving Our Planet,

1997, Arthur Firstenberg:

95 pagine, sicure, 2007-10-01

Indice: Le antiche profezie ci avvertono di non ripetere i loro errori? • Le armi a impulsi elettromagnetici possono cancellare la nostra infrastruttura basata sull’elettricità? • Attiveremo uno spostamento dei poli? • La tecnologia di modifica del clima è utilizzata come arma? • La scienza considera gli effetti a lungo termine della saturazione della frequenza atmosferica? • Il riscaldamento globale è un evento naturale o lo stiamo accelerando?

http://www.avaate.org/IMG/doc/Microwaving_Our_Planet_firstenberg.doc

 

 

VEDI ANCHE

WIFI IN THE SKY

Le aziende con i più grandi progetti includono: SpaceX: 12,000 satellites – OneWeb: 4560 satellites – Boeing: 2956 satellites –  Spire Global: 972 satellites

 

LASER GIGANTI NELLO SPAZIO PER CONTROLLARE IL CLIMA

FINIREMO TUTTI DENTRO UN GROSSO FORNO A MICROONDE MONDIALE PER LA ‘COMODITÀ’ DEL WI-FI GLOBALE?

LA GUERRA DALLO SPAZIO CON I GENERATORI A MICROONDE

ARMI A MICROONDE E LASER, LA FANTASCIENZA È REALTÀ

 

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.