Inquinamento atmosferico = CO2?

*******

In un rapporto diffuso lo scorso anno, Ryanair si definiva tuttavia «la compagnia aerea più verde e pulita d’Europa» e assicurava che le sue emissioni di CO2 per passeggero e chilometro percorso erano «più basse di quelle di qualsiasi altro vettore».

È la prima compagnia aerea a entrare nella classifica europea. L’esperto: «Questo settore deve essere rimesso in riga»

BRUXELLES – Con i suoi voli a prezzi stracciati, Ryanair ha permesso a chi 30 anni fa non avrebbe mai preso un aereo di fare weekend a Londra e Stoccolma per pochi soldi. Essere il vettore che – con 119 milioni di passeggeri l’anno – trasporta più persone in Europa ha però un prezzo. La low cost è infatti diventata la prima compagnia aerea a entrare nella “top ten” dei principali inquinatori dell’UE, finora occupata solo da centrali a carbone.

«Per quanto riguarda il clima, Ryanair è il nuovo carbone», afferma l’esperto di aviazione Andrew Murphy della Ong “Transport & Environment”. Con un aumento annuo delle emissioni di biossido di carbonio del 6,9% a 9,9 milioni di tonnellate, la compagnia si attesta al 10° posto della classifica, preceduta solo da nove centrali – sette tedesche, una polacca e una bulgara – che per produrre energia bruciano lignite. Continua qui https://www.tio.ch/dal-mondo/economia/1361716/ryanair-come-le-centrali-a-carbone-la-low-cost-nella-top-ten-di-chi-inquina-di-piu

*******

Era il 1999 quando il parlamento europeo pubblicò un suo testo (approvato) di proposte sulla Tassazione dei carburanti per aeromobili. Voleva “raccogliere la sfida di uno sviluppo sostenibile” ritenendo che una “situazione in cui il carburante per aeromobili è esente da imposta su scala mondiale rappresenti una disparità di trattamento rispetto ad altri modi di trasporto e non sia pertanto in linea con l’obiettivo della parità di opportunità fra tutti i modi di trasporto…. considerando che se si consente all’industria dei trasporti aerei di espandersi senza restrizioni, la maggior parte delle riduzioni delle emissioni di gas ad effetto serra, che si auspica vengano conseguite da altre industrie nei prossimi anni … sarebbe vanificata dall’incremento delle emissioni di CO2 da parte del settore aeronautico… considerando che i trasporti aerei godono di un trattamento preferenziale, ad esempio per quanto riguarda le accise o l’IVA, rispetto ad altri modi di trasporto e che, per assicurare la coerenza del sistema fiscale e per motivi di ordine ambientale, è necessario porre termine a questa discriminazione positiva…TESTO INTEGRALE

La situazione di allora e quella attuale sono rimaste identiche. Il medesimo testo potrebbe essere scritto anche oggi. Non è successo nulla. Da una parte vediamo che l’uso dell’aereo viene enormemente facilitato, e dall’altra vediamo crescere le preoccupazione degli scienziati intorno ad un gas serra accusato di nocività per il clima e per la nostra vita. Sono due aspetti in forte contrasto. Dal 1990 al 2002 le emissioni di CO2 prodotte dagli aerei all’interno dell’UE erano aumentate quasi del 70%!

E proprio a partire dal 2002 i dati cominciano a scarseggiare, mentre i cieli cambiano sempre più aspetto…Coincidenza?

ARTICOLO INTEGRALE QUI http://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/areosol/limpatto-delle-emissioni-degli-aerei-su-clima-e-ozono/

 

 VEDI ANCHE

LE EMISSIONI DEGLI AEREI INFLUISCONO SU MONSONI E OZONOSFERA

I CIELI FULIGGINOSI RESPONSABILI DEL 25-50% DEL GLOBAL WARMING. MA…

PROVA DI RILASCIO DI CENERE VOLANTE DI CARBONE NELLA TROPOSFERA

 SCIE AEREI E SHUTTLE METTONO IN PERICOLO LA TERRA

 

GLI AEROSOL ARTIFICIALI CAUSANO CAMBIAMENTI NEI MODELLI GLOBALI DELLE PIOGGE

 

AEREI E NAVI EMETTONO DI TUTTO – MA TUTTI A FAR FINTA DI NIENTE

LE ALTERAZIONI ATMOSFERICHE ALL’ORIGINE DEL CLIMA ESTREMO

SCIE DEGLI AEROPLANI PIÙ PERICOLOSE DELLA CO2 PER IL GLOBAL WARMING

ALLA COP21 NON NE PARLANO, MA UNO STUDIO DELLA NASA METTE IN GUARDIA

IL MODO MIGLIORE PER RISCALDARE IL PIANETA? VOLARE IN AEREO

VELATURE: E NON CHIAMATELE PIU’ INNOCUE!


 

 

 

 

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.